Progetto Spiagge Sicure: arrivederci al 2018

Baywatch_foto2Con l’arrivo del mese di settembre, si conclude il progetto Spiagge Sicure 2017, ideato e fortemente voluto dall’Associazione Baywatch e realizzato in collaborazione con la Capitaneria di Porto e con il patrocinio del Comune di Bisceglie.

I bagnini dell’ASD Baywatch, tutti in possesso di brevetto per il salvataggio e di attestato Basic Life Support per il primo soccorso, hanno garantito nei mesi più caldi dell’estate la sicurezza dei bagnanti sulle spiagge libere e non attrezzate. I cittadini biscegliesi e i turisti hanno così potuto vivere in tutta sicurezza il mare della nostra città sotto lo sguardo vigile dei bagnini posizionati sulle torrette di guardia poste su quattro spiagge: Seconda Spiaggia, Conca dei Monaci, Salsello e La Salata.

Siamo molto felici della stagione appena conclusa. Nonostante le difficoltà di un progetto così ampio, che coinvolge oltre 30 ragazzi per circa 2500 ore di pattugliamento in spiaggia, abbiamo garantito la sicurezza dei bagnanti sulle spiagge libere della nostra Bisceglie per il quarto anno consecutivo. Un grazie ai cittadini e alle imprese che ci hanno sostenuto e al consigliere comunale Piero Innocenti che ha sposato il progetto fin dall’inizio”, così Mimmo Rubini, coordinatore del progetto.

Il progetto Spiagge sicure rappresenta un vanto per la città di Bisceglie: l’Associazione Baywatch è stata infatti la prima ad aver promosso la presenza di bagnini di salvataggio sulle spiagge libere e non attrezzate, senza alcun costo per i cittadini.

In questi due mesi – sono le parole di Asia Innocenti, presidente dell’ASD Baywatch – abbiamo fornito assistenza a migliaia di bagnanti, sia biscegliesi che turisti. Tra le tante persone che sostengono il progetto Spiagge Sicure, voglio ringraziare, a nome di tutta la Baywatch, Giulio Di Reda, biscegliese che da anni vive in Germania e che promuove sulle nostre torrette il suo locale Pizza Haus di Karlsruhe”.

Precedente Spiagge sempre più sicure grazie ai defibrillatori Successivo Associazione Baywatch: grazie davvero!